Il Parlamento Siciliano
Attività politica e Comunicati
Informazione e Documentazione
Il Palazzo dei Normanni
Relazioni con i Cittadini
Eventi
Evento del 01-06-2018
Real Verde - I monumenti della natura

 

Stampa
Evento dal 01-06-2018 al 03-06-2018
Prima edizione di Real Verde a Palazzo dei Normanni

Dall’1 al 3 giugno la prima edizione di Real Verde: è il preludio all’apertura definitiva dei Giardini Reali di Palazzo dei Normanni che saranno inseriti nel percorso dei visitatori. Tra gli ospiti il poeta e scrittore Tiziano Fratus che ha coniato il concetto di Homo radix.

Tre giorni alla scoperta degli alberi monumentali, un patrimonio culturale e turistico: incontri, trekking naturalistico urbano, visite guidate e un protagonista assoluto, il gigantesco Ficus Macrophylla che abbraccia un Pino.

La Fondazione Federico II avvia un percorso di sviluppo e fruizione dei Giardini Reali. Il Presidente Gianfranco Miccichè e il Direttore Patrizia Monterosso sono convinti che uno degli obiettivi da perseguire è valorizzare, oltre ai beni monumentali, i “monumenti della natura”, primo fra tutti il gigantesco ficus macrophylla che abbraccia un pino e vive in compagnia di piante rarissime. Sarà presente il poeta e scrittore bergamasco trapiantato in Piemonte, Tiziano Fratus, che ha coniato il concetto di Homo Radix.

 

 

Stampa
Evento dal 28-03-2018 al 31-07-2018
Sicilië, pittura fiamminga

28 MARZO – 31 LUGLIO 2018
SALE DUCA DI MONTALTO – PALAZZO REALE   (Info)

La Sicilia e le Fiandre hanno antichi legami culturali che furono fondamentali per sviluppare forti relazioni con le città marinare fiamminghe, determinando la migrazione di maestranze che dalle Fiandre e dall’Olanda si insediarono in Sicilia. La mostra “Sicilië, pittura fiamminga” intende omaggiare questo trait d’union culturale tra Mediterraneo e Mare del Nord, mettendo insieme per la prima volta tele fiamminghe presenti in collezioni pubbliche e private siciliane.

Artisti fiamminghi ed olandesi contribuirono dunque in modo significativo alla civiltà siciliana, inserendosi pienamente nella vita pubblica e nel vissuto della Sicilia, nel periodo tra il XV e il XVII secolo.

La scelta di far conoscere questi maestri attraverso percorsi tematici è particolarmente azzeccata. Il preziosissimo “Trittico Malvagna” di Jan Gossaert, la “Deposizione” di Jan Provoost , la Madonna con Bambino di Anton van Dyck, la Santa Caterina d’Alessandria custodita a Palermo (opera di scuola fiamminga, esposta per la prima volta assoluta) ed altri capolavori ancora, disegnano un filo rosso che ci rimanda a quei capolavori di Pieter Paul Rubens che si ispirarono al Caravaggio, anch’egli legato alla nostra Isola.

Un tributo dunque alla storia, ad un tempo mediterranea e nordica, della nostra isola, offerto congiuntamente, in occasione dell’anno che vede Palermo come Capitale della Cultura, dalla Fondazione Federico II, dal Parlamento siciliano, dall’assessorato regionale dei Beni culturali e dell’identità siciliana e dell’Ambasciata del Regno del Belgio in Italia. Il complesso monumentale del Palazzo Reale di Palermo, sede dell’Assemblea regionale siciliana e sito Unesco, ancora una volta offre una testimonianza del valore di quella civiltà multisfaccettata e policentrica di cui la nostra isola è stata mirabile ed originalissima incubatrice. 

Gianfranco Miccichè
Presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana
e della Fondazione Federico II

 

Stampa
Home PageSolo TestoGuidaPrivacyFeedbackFAQGlossarioRubrica TelefonicaCercaArea RiservataCredits
Italiano English Español Français العربية