Vai al menu principale Vai al contenuto Torna su

Biblioteca

Biblioteca

Guida ai Servizi della Biblioteca

Il Funzionamento della Biblioteca è disciplinato da un apposito Regolamento approvato dal Consiglio di Presidenza nella seduta n. 57 del 27 novembre 1980 che all’art. 1, comma 1, così recita: " La Biblioteca (…) è al servizio dell’Assemblea e dei deputati e ha il fine di fornire loro gli strumenti culturali per l’espletamento della loro attività istituzionale”.

Accesso alla biblioteca

  • Deputati regionali
  • Parlamentari europei e nazionali
  • Personale dell'A.R.S
  • Altri utenti ammessi ai sensi della normativa interna vigente con particolare riferimento agli artt. 30 e 31 del Regolamento interno della Biblioteca, pubblicato in questo stesso sito

Gli utenti che intendono accedere e consultare il patrimonio della Biblioteca e/o dell'Archivio storico potranno rivolgersi all'Ufficio Biblioteca e Archivio storico, compilando la domanda su apposito modulo, e riceveranno dal personale incaricato le indicazioni e l'assistenza necessaria. (Scarica il modulo)

Attrezzature

Due sale di studio: una destinata ai deputati, l'altra agli utenti esterni.

Orario

Da concordare con l’Ufficio delle raccolte bibliografiche, degli atti ufficiali e della documentazione e dell’Archivio storico

Contatti

tel. 091 7054804 e 091 7054719

Prestito

È consentito per:

  • i deputati in carica e gli ex deputati;
  • i membri dei due rami del Parlamento e del Parlamento europeo;
  • il personale dell'Assemblea in attività di servizio e a riposo;
  • le biblioteche regionali, quelle della Camera e del Senato, le governative, le civiche e quelle degli Enti pubblici che ne facciano richiesta a condizione che ammettano la reciprocità.

Altre eventuali richieste sono sottoposte al giudizio della commissione di vigilanza.

Materiale escluso dal prestito:

  • manoscritti, autografi, incunaboli, libri rari e di pregio;
  • le opere poste a disposizione dei frequentatori delle sale di consultazione e quelle ubicate nei singoli uffici della Biblioteca;
  • le raccolte degli atti parlamentari e legislativi italiani e stranieri;
  • i fascicoli dei periodici ed i numeri dei giornali delle annate in corso, nonché i fascicoli sciolti di volumi in corso di pubblicazione e le raccolte a fogli mobili;
  • gli atlanti, le carte geografiche, topografiche e similari;
  • i libri non ancora registrati;
  • i libri che sono parte di lasciti, di donazioni o di fondi particolari;
  • i libri il cui stato di conservazione è tale da non consentire, a giudizio del Bibliotecario, l'uscita dalla Biblioteca senza pericolo di danno;
  • la miscellanee legate in volume.

Il prestito può essere concesso, per un periodo non superiore ad un mese e per non più di due opere. 

150 anni: unità e autonomia. Il Risorgimento dalla Sicilia.

Vai alla Mostra

Vai all'Archivio Giornalistico Michele Anselmo

Scopri di Più